Processo Green Hill: i testimoni dell’accusa tra errori e inesattezze


Articolo molto chiaro che fa chiarezza su un caso di importanza mediatica enorme.
L’unica ad averci guadagnato, in fondo, è la LAV che ha incrementato di più del 70% il proprio bilancio.

Pro-Test Italia

beagle Un beagle in un allevamento a fini scientifici (Immagine: Understanding Animal Research)

Consulenti del PM che avevano già ricevuto incarichi dalla LAV, ispettori che dovevano analizzare le cartelle dei cani che confondono la diarrea con il diabete, un Comandante della Polizia Forestale sotto testimonianza che allude a vendite di cani per fini cosmetici (illegali in Europa) solo da una bolla, senza aver fatto nessuna indagine, e che viene subito smentito dalle prove della difesa.

Mercoledì 12 Novembre: entrano in scena gli ispettori che il 18 Luglio 2012 hanno fatto il sopralluogo alla struttura della Marshall, unico allevamento in Italia di cani a uso scientifico. Tante dimenticanze e imprecisioni. E’ stata contestata la temperatura interna dei capannoni in cui venivano tenuti gli animali dimenticandosi di fare un raffronto con la temperatura esterna visto che era il 18 luglio, si critica nell’imputazione la brevità di tempo tra un parto e l’altro per…

View original post 191 altre parole

Complotti, Complottisti, Varie ed Eventuali, una breve guida per…sconfiggerli.


Dopo essermi occupato principalmente di lobby animaliste, di ricerca e di sperimentazione animale credo sia necessario occuparsi più in generale di un fenomeno che, negli ultimi anni in particolare, sta coinvolgendo tutto il mondo ed in particolare l’Italia: Il complottismo selvaggio.
Intanto, chi è un complottista? Un complottista è una persona che, di fronte ad ogni notizia, dalle più piccole alle più grandi, fa il solito commento: “E’ un complotto!!11!!”. Pensa, dunque, che ogni notizia sia stata manipolata dalle fonti di informazione e dai potenti che secondo lui controllano il mondo.
Chi sono questi potenti? Secondo il “complottista medio” il mondo è gestito da una società segreta, definita il Nuovo Ordine Mondiale (NWO, New World Order in inglese). Il fine ultimo del Nuovo ordine mondiale sarebbe il controllo di ogni Stato al mondo ed infine, il dominio sul mondo stesso.

 

Simbolo del Nuovo Ordine Mondiale

Simbolo del Nuovo Ordine Mondiale

 

La teoria sul Nuovo Ordine Mondiale, sviluppata nel XIX Secolo ha preso vigore dopo le dichiarazioni del presidente statunitense George Bush Sr che, l’11 Settembre (eh si, proprio l’11 Settembre, data che ritroveremo in seguito) del 1990 ha parlato, in una intervista, di “creare una cooperazione con la Russia al fine di creare un nuovo ordine mondiale”.
Apriti cielo. Da quel momento la teoria complottista ha iniziato a diffondersi, a macchia di leopardo, in tutto il globo.
Questo Nuovo Ordine Mondiale, però, secondo i complottisti utilizza vari metodi per acquisire sempre maggior potere. Un collegamento, molto diffuso fra i complottisti, è quello fra il NWO ed il “Gruppo Bilderberg”. Cosa è questo gruppo? Intanto, fino a prova contraria, non si può parlare di un gruppo ma solamente di una “conferenza” che si tiene annualmente fra circa 130-140 membri provenienti da una ventina di Paesi al Mondo. Secondo i complottisti, guidati da Daniel Estulin (autore del libro “Il Club Bilderberg”) queste riunioni, tenute fra i principali artefici della scena politico-economica mondiale permettono agli stessi di “controllare il mondo”. In realtà le riunioni sono solamente appuntamenti “informali” di aggiornamento e non vi è alcun collegamento fra i membri del Club ed i poteri politici del mondo. Le riunioni, inoltre, si tengono in segreto e non sono registrate (altra critica posta dal libro di Estulin), proprio per permettere ad ogni partecipante di agire in piena libertà e di non essere condizionato o giudicato da media presenti per le sue parole.

 

Paesi dei membri dell'ultima "Riunione Bilderberg"

Paesi dei membri dell’ultima “Riunione Bilderberg”

Adesso, dopo un piccolo accenno alle teorie complottiste, si può passare all’analisi dei complotti più diffusi in particolare nella rete:

 

 

11 Settembre 2001, Attentato “Autorganizzato”

Uno dei complotti più diffusi a livello globale è quello sulla reale “provenienza” dell’attentato terroristico dell’11 Settembre negli Stati Uniti d’america quando, a NY e Washington D.C. Tre aerei hanno colpito il WTC ed il Pentagono.
Le più diffuse teorie presenti relativamente all’11 Settembre sono due:

L’11 Settembre è stato un attacco alieno

Questa teoria è stata diffusa da John Lear, figlio di Bill Lear, fondatore della LearJet che ha evidenziato che, a suo parere, un Boeing 767 (l’aereo UA175 schiantatosi contro la Torre Sud) non avrebbe mai potuto colpire il World Trade Center.
Perchè, vi chiederete? Semplice, secondo Lear un Boeing non avrebbe mai potuto raggiungere i 900 km/h a meno di 1000 metri di altezza per colpa delle “forze di resistenza” e, qualora fosse riuscito a raggiungere le torri, si sarebbe dovuto “accartocciare” su sé stesso nel momento dello schianto con con le colonne d’acciaio.
La boiata di questa teoria è subito evidente con una domanda: “Come avrebbero fatto gli americani ad inventarsi le figure degli aerei?”. Beh, la risposta potrebbe semplice essere che, per fingere la presenza degli aerei (che sarebbero False Flag secondo i complottisti) sarebbe stato necessario l’utilizzo di ologrammi. Nessuna tecnologia terrestre, però, può permettere degli ologrammi tanto precisi da fingere la presenza di due aerei. Lear, però, ha la risposta pronta e da la colpa ai Grays, alieni grigi che, secondo le sue teorie, collaborano con il NWO al fine di dominare il mondo.
Insomma, come si fa a credere a certe cose?

Quella del WTC è stata una demolizione programmata organizzata dal Governo Americano per iniziare una guerra contro alcuni Paesi nel Medio Oriente

Seconda teoria, diffusa da molti media e politici occidentali (non ultimi alcuni parlamentari del Movimento 5 Stelle) è quella della demolizione controllata. Secondo queste persone, infatti, gli USA avrebbero usato l’attentato come pretesto per attaccare prima l’Afghanistan e poi l’Iraq al fine di iniziare una nuova guerra e di potersi appropiare del petrolio del Medio Oriente. Artefici di tutto ciò? Le lobby petrolifere e quelle della armi, fortissime negli Stati Uniti. Come avrebbero fatto, però, delle cariche esplosive ad essere piazzate alla base di due torri in una città come NY sempre piena di turisti e di lavoratori?

Ecco, sarebbe impossibile.
Peraltro, resterebbe sempre il problema degli aerei. Come avrebbero fatto due aerei a scomparire all’interno del territorio degli Stati Uniti continentali? E, sopratutto, che fine hanno fatto i passeggeri?
A questo, i complottisti, non rispondono.

Per trovare alcune risposte alle vostre domande comunque potete visualizzare questi quattro link:

LINK 1LINK 2LINK 3LINK 4

Dove degli esperti, analizzando fonti attendibili e rapporti ufficiali e non hanno risposto a tutte le possibili domande dei complottisti.

 

 

                                                                                                                                                          Vaccini e Autismo. Correlazioni? No Grazie.

Altra bufala molto diffusa in rete in particolare fra i siti animalisti e vegani è quella dei “vaccini che provocano l’autismo”.
Da cosa nasce questa bufala?
Un giorno di qualche tempo fa un blogger lancia una notizia sconvolgente: la FDA Americana ha inserito l’autismo fra le possibili conseguenze del vaccino Tripedia DtaP della Sanofi. Scandalo! “Gli americani finalmente vuotano il sacco!!11! I vaccini fanno male11!!”

TETANO-AUTISMO

 

Ecco, anche questa, come avete potuto notare negli ultimi mesi è una grandissima bufala.
Basta, infatti, leggere completamente il rapporto della FDA su reazioni avverse dei prodotti approvati. Ecco, leggendo il bugiardino incriminato potete leggere che “le segnalazioni sulle reazioni avverse non sono controllate e sono a pura discrezione degli utenti”. Ecco spiegato il misfatto; la FDA ha solamente riportato alcune delle segnalazioni ricevute senza vi sia un controllo da parte dei tecnici e degli scienzati.
Puro allarmismo? Assolutamente SI.

P.s. Vaccinate i vostri figli, sempre e comunque (e qui avete dei motivi per farlo)

vaccino-FAQ-copy-1

                                                                                                                                                             

 

                                                                                                                                                     Medicina, Big Pharma e Sperimentazione Animale.

Siamo arrivati all’ultimo punto di questo articolo riepilogativo su alcune delle tesi complottiste più diffuse (dovessi elencarle tutte sarebbe necessario scrivere un libro)
Qui cercherò, solamente, dopo una breve introduzione, di elencarvi un po’ di “bufale mediche” diffuse dagli anni ’90 ad oggi.

Per introdurvi il discorso però, è necessario parlare proprio di questa “Big Pharma”. Cosa è “Big Pharma”? Una azienda? Una casa farmaceutica? No, nulla di tutto ciò.
Big Pharma è, secondo i complottisti, una sorta di “accordo” e di “cospirazione” con la collaborazione delle principali case farmaceutiche inglesi e statunitensi. Il nome “Big Pharma” deriva dal libro “Big Pharma, How The World Biggest Drug Company Control Illness” scritto nel 2006 dal giornalista britannico Jacky Law. Secondo questo libro (si, mi sono divertito a leggerlo, davvero) le case farmaceutiche “sfruttano i malati per ottenere il massimo profitto” e “producono farmaci senza nessuna utilità solamente per farsi finanziare ulteriormente dai governi”. Questa teoria deriva, in particolare, dal fatto che le case farmaceutiche si siano arricchite negli ultimi anni e che, in contemporanea, siano cresciute le spese sanitarie dei governi. C’è correlazione? Ovviamente no, ma andarlo a spiegare a molte persone è difficile.

Qui vi elenco alcune delle bufale mediche più diffuse con dei link in cui capirete il motivo per il quale sono delle bufale belle e buone:

Stamina
Metodo di Bella
– Sperimentiamo sui carcerati!
Vaccini e Bufale..

noMMR
[Rapporto fra vaccini (linea gialla) e autismo (linea rossa) assolutamente NON PROPORZIONALE]
Cura Simoncini, Bufala Pericolosa?

Ora vi chiederete, hai dimenticato le scie chimiche? No, assolutamente. Sicuramente quello delle “scie” è uno degli argomenti più interessanti da trattare quando si parla di teorie del complotto.

scie_chimiche

Non le tratto, se non con dei link che vi posterò in seguito per un semplice fatto: Le scie chimiche sono semplicemente scie di condensazione e nessun complottista potrà combattere questo
Le scie di condensazione, ovviamente, sono un fenomeno normalissimo e di facile analisi. Possono formarsi, infatti, o quando i gas di scarico derivanti dalla propulsione aerea aumentano localmente la percentuale di umidità dell’aria fredda inducendo la condensazione del vapore acqueo oppure quando le ali dell’aereo causano una diminuzione della pressione dell’aria e quindi una diminuzione della temperatura (basta studiare Boyle e Gay-Lussac, nulla di anormale) che causa la condensazione del vapore acqueo.
Nulla di strano, quindi.

Se poi volete approfondire vi consiglio questi link:

Scie Chimiche, un FAQ per capire
Scie Chimiche, NESSUNA prova
Analizziamo un po’ le scie di condensazione…

Ovviamente non tutti apprezzeranno quest’articolo, in particolare Straker Rosario Marcianò, il disinformatore italiano per eccellenza.
Spero, però, che voi l’abbiate apprezzato

P.s. Informazione di Servizio.
Il mio articolo sulla LAV è finalista alla Festa della Rete di Rimini nell’ambito del BlogFest 2014 per la categoria “Miglior Articolo”.
Qui, se volete, potete votarlo fino al giorno 11 Settembre (altra casualità? ehehehe).
Vi ricordo che per rendere il voto valido è necessario votare per almeno 10 categorie.