LAV. L’undicesima cosa che (non) vorreste sapere. Come spende i suoi soldi?


Era l’Aprile 2014 quando, spinto da una grandissima voglia di conoscere i fatti ed i meandri delle Onlus animaliste decisi di scrivere un articolo sulla LAV, la Lega Anti Vivisezione Italiana.
In realtà il mio percorso non è stato così lineare. Tutto è nato da due articoli scritti per il quotidiano “The Fielder”, uno sul caso di Caterina Simonsen e degli insulti ricevuti ed uno sul caso del boicottaggio della Pro-Rett proprio da parte della LAV di Busto Arsizio e della minaccia di querela inviatami dal Presidente di LAV Gianluca Felicetti

Molte cose, comunque, sono cambiate negli ultimi tempi. La LAV, infatti, ha incrementato il suo “potere” e la sua azione di lobbying sulla politica e sulla italica società. Fino allo scorso anno, infatti, pochi politici seguivano i consigli di LAV e di altre associazioni animaliste; eccezion fatta per la Brambilla, infatti, gli altri politici cercavano, perlomeno in apparenza, di distaccarsi da comportamenti per loro dannosi. Poi, però, è arrivato il Movimento 5 Stelle che, pur senza motivazioni scientifiche, ha adottato una posizione fortemente “antivivisezionista” come spiegato pochi giorni fa dal “cittadino” Di Maio sulla propria bacheca Facebook. La LAV, dunque, ha aumentato il proprio potenziale bacino di influenza e, sopratutto…il proprio bilancio.

Come visibile sul sito internet della LAV, infatti, è uscito il bilancio consuntivo per l’anno 2013 (bilancio al 31 Dicembre 2013) che ha mostrato un incremento di quasi 4 milioni di Euro. Ecco, prima di analizzare punto per punto il bilancio è necessario fare una considerazione iniziale sulle Onlus e sulla loro situazione in questo grave periodo di recessione finanziaria.
Per analizzare la situazione ho deciso di visualizzare il bilancio di “Save the Children“, una organizzazione internazionale di adozioni a distanza presente in Italia con il nome “Save The Children Italy”. Osservando il bilancio di StC si nota che, rispetto al Dicembre 2012, l’avanzo di esercizio è calato di quasi 300.000 Euro sebbene il bilancio sia cresciuto di quasi 5 milioni di Euro.
Perché questo? Perché Save The Children, nell’ultimo anno, ha speso il 78% dei 60 milioni di Euro raccolti per raggiungere gli obiettivi prefissati, cioè salvare bambini nel mondo.
Solamente il 20% è stato utilizzato per “spese di gestione”, per Save The Children in realtà molto importanti anche per finanziare viaggi degli operatori nei paesi interessati dal programma.

249156368943319_a-65aee542_s7FQVA_pm

Ecco, ora possiamo passare a LAV.
Le disponibilità liquide di LAV sono passate, in un anno, da 2 milioni di Euro a circa 4.300.000 Euro con un aumento annuo di quasi 2-500.000 Euro.
La LAV, inoltre, ha aumentato di quasi 1 milioni di Euro le immobilizzazioni, in particolare quelle materiali con 800.000 Euro spesi per l’acquisto di nuovi fabbricati.
A cosa servono questi fabbricati? Ad ospitare animali? Ecco, la risposta è no. Lo stesso Felicetti, infatti, tramite la propria bacheca Facebook, ha spiegato che il compito di LAV non è quello di ospitare animali nelle proprie strutture.

Attivo

I costi che hanno subito un aumento maggiore sono stati quelli di “supporto generale sede nazionale” aumentati di ben 400.000 Euro nel corso dell’anno solare.
Cosa sono questi costi? In realtà. come ben visibile su Google questi costi sono presenti solamente nel bilancio LAV e non trovano risultati in altri bilanci.
La stessa “sede nazionale”, inoltre, ha generato un introito aggiunto di quasi 4 milioni di Euro.

Passivo

Gli incassi derivanti da 5×1000 e da libere donazioni sono in realtà rimasti piuttosto stabili mentre sono aumentati in maniera esponenziale (da 61.000 Euro a più di 3 milioni di Euro) i lasciti per eredità.

Rendiconto

La domanda che molti si faranno è? Dove sono i soldi utilizzati per le attività di ricerca alternativa? La LAV, infatti, specifica sul proprio sito internet che si batte contro la vivisezione (modo più “tetro” per chiamare la sperimentazione animale) perché “inutile” nel trovare cure contro le malattie più varie.
In realtà gli ultimi premi Nobel hanno dimostrato che la sperimentazione animale è utilissima se non fondamentale ma spiegarlo a Felicetti è piuttosto complesso.

Questi fondi, però, nel bilancio LAV non ci sono.
L’unica voce che potrebbe corrispondere a queste attività è quella dei “Costi ed oneri da attività tipiche” che però ammonta solamente a 400.000 Euro sugli 8.218.424 Euro di bilancio totale. Insomma, solamente il 4,9% della spesa di LAV potrebbe essere destinata allo sviluppo di metodi alternativi alla sperimentazione animale.
Come fa quindi LAV a dichiararsi contraria ad un metodo se non cerca, con il metodo scientifico, di trovarne altri?

Ecco, queste le domande da fare a Felicetti ed al Consiglio di Amministrazione della LAV.
Ecco, il consiglio di amministrazione, comunque, non risponderà mai. Costa infatti più il personale di LAV (600.000 Euro) delle attività destinate alla ricerca alternativa.
La LAV, infatti, oltre ai dipendenti delle varie sedi regionali, deve stipendiare il suo Presidente, i 5 soci del Consiglio Direttivo, i 3 membri del Collegio di Garanzia ed il Collegio dei Revisori, formato da 3 membri di cui due sindaci).
Non si nota, però, un “comitato scientifico”. Dove sono i grandi esperti che lottano contro la sperimentazione animale?
No, non ci sono.

Ecco, sicuro che la LAV non risponderà chiudo questo articolo.
Spero abbiate gradito.

Advertisements

44 thoughts on “LAV. L’undicesima cosa che (non) vorreste sapere. Come spende i suoi soldi?

  1. Pingback: Vivisezione, a love story. – L'urlo del ramarro

  2. La lav fa propaganda contro i circhi dicendo che prendono i contributi…ma i circhi pagano le tasse salate e danno lavoro a tante famiglie è la.lav che si sta arricchendo sulle spalle degli animali. ..

  3. Pingback: LAV – La fine di un mito? | Scritti di un semplice cittadino

  4. Pingback: LAV, “Lega Attira Valuta” – Il 5×1000 ed una propaganda fallita | Scritti di un semplice cittadino

  5. Pingback: LAV, dalla A alla Z, il Dossier (Valentini VS LAV) | Scritti di un semplice cittadino

  6. Pingback: Razionali e Razionalari, perché il Razionalismo non è solo Sperimentazione e scienza | Scritti di un semplice cittadino

  7. Pingback: LAV, dalla A alla Z, il Dossier. | Scritti di un semplice cittadino

  8. Voglio precisare altri dettagli tecnici da contabile (mettendoci la faccia).
    Sarà un elenco tecnico, ma con qualche spunto interessante.
    Dal Bilancio si notano la presenza di “Conti d’ordine” che sono un tecnicismo, che non dicono niente a chi non conosce la ragioneria, ma che nascondono impegni di spesa per beni di terzi (normalmente), ovvero i Leasing, quindi probabilmente la LAV ha comprato a debito qualcosa, nonostante la liquidità enorme che ha (e i leasing costano);
    nonostante l’associazione abbia aumentato di circa 2 mln di euro la liquidità in un anno ed investito (o ricevuto titoli) per ulteriori 340 000, ha ridotto il suo debito di soltanto 400 000 euro (quindi significa che ha incassato liquido o quasi durante il 2013, dedotte le spese, la cifra di 2,75 mln di euro), che poi qualcuno mi spiega come mai un ONLUS ha quasi un milione di debiti di funzionamento/finanziamento;
    La stessa associazione nel 2013 è riuscita a diminuire i dipendenti, aumentando i ricavi, cosa che se succedeva in un impresa commerciale saremmo a fargli i complimenti, ma in una ONLUS la cosa appare strana.
    L’associazione è riuscita ad aumentare i canoni di locazione, nonostante l’aumento di liquidità e le nuove immobilizzazioni,
    Punto importante, nonostante l’associazione abbia liquidità per oltre 4,5 mln, 4 mln se deduciamo i debiti, tali liquidità gli hanno reso “solo” 20 000 euro, ovvero lo 0.5%, un tasso che è veramente irrisorio e denota incapacità di gestione.
    In ultima istanza, probabilmente la nuova immobilizzazione materiale (fabbricato) che ha aumentato il bilancio sono l’ingresso delle eredità, invece che liquide, direttamente in beni immobili (anche ciò si desume dall’andamento degli ammortamenti)

  9. Per lavoro revisiono bilanci e ti ringrazio per aver fatto vedere anche il bilancio in questione (ammetto che non lo postavi sul tuo sito non sarei andato a cercarmelo. Comunque dando un occhio ai numeri il fatto che le immobilizzazioni materiali crescano non mi sembra scandaloso, l’unico problema è cosa le fa crescere. Mi spiego: se sono nuovi canili, o strutture per ospitare gli animali ben venga, vuol dire che fanno quello che dicono; se al contrario comprano immobili per fare investimenti immobiliari allora non ci siamo (ma dal bilancio non si può capire, serve la nota integrativa per capirlo). Per quanto l’enorme liquidità più che darmi l’idea che vogliano fare soldi a me sembra che non sappiano come spenderli il che è peggio perché accumulano tantissimi liquidi che rimangono fermi li invece che essere usati per fare qualcosa (magari compiere la mission scritta nel loro statuto). Guardando poi quello pseudo conto economico è abbastanza che l’enormità di liquidità deriva da donazioni di simpatizzanti per più del 80% il che giustifica il 1,5M spesi in propaganda e pubblicità (che è noto essere il fulcro delle non-profit di ogni tipo per rimanere in vita). Quadrando poi i costi c’è da dire che sono cresciuti molto poco rispetto alle donazioni ricevute, a sottolineare ancora di più che non sanno veramente come spendere i soldi che ricevono. Costi del personale praticamente stazionari quindi non hanno assunto praticamente nessuno, TFR leggermente in crescita quindi hanno pochi dipendenti e non hanno licenziato nessuno. Guardando il bilancio oltre al nervoso nel vedere che pagano solo 50k € in tasse contro un utile di 3,5M, ma si sa le ONLUS pagano poche tasse (probabilmente pagano più IVA che IRAP), la cosa che emerge di più è che sono dei pessimi amministratori e probabilmente questo è dovuto al fatto che preferiscono impiegare il loro tempo e risorse in visibilità, invece che in attività finalizzate alla loro mission come dovrebbero. Sicuramente non donerei mai i miei soldi ad un’associazione che non sa gestirli e non saprebbe che farsene di liquidità in più. Piuttosto li donerei a chi fa ricerca sul cancro che di soldi ne ha bisogno come l’aria per vivere e magari quando sarò vecchio vivrò una vita più lunga.

    PS: non sono un animalista, ma ho un cane e assieme a quello attuale ne avevo un’altro che purtroppo e venuto a mancare qualche mese fa, e se avessi potuto avrei dato tutti i miei soldi per salvarlo. Per quanto io ami gli animali, e ho amato il mio cane, non distruggerei mail il lavoro di persone che cercano di salvare vite umane e anche vite animali, perché la ricerca salva la vita a tutti (anche i miei cani hanno preso farmaci quando stavano male e probabilmente i test su animali prima di loro hanno fatto stare meglio i miei cani e milioni di loro simili nel momento del bisogno).

  10. …….già purtroppo gli umani davanti al dio denaro non si smentiscono mai. L’unica cosa sulla quale non sono d’accordo è ke sti nobel ke dimostrano ke la sa è indispensabiledi cui parli non li ho mai visti. Hanno sempre rifiutato il confronto. Io sarei contro anke se mi servisse tanto per intenderci ma serve solo a riempire le tasche di alcuni.

    • Beh se sei contraria a priori che ti serve ascoltare dei Nobel? Quindi non ti sei mai curata fin’ora con medicinal di alcun tipo? Mai mai? Sicura sicura?

    • Se sei contro comunque e in ogni caso, ti va bene che tutti i soldi raccolti dalla LAV non vadano ai centri di ricerca per i metodi alternativi ? Ci saranno comunque test su animali se non saranno scoperti test alternativi…

    • Stimatissimo presidente. Se anche la lav utilizzasse lo 0,1 per cento dei suoi introiti sarebbero comunque soldi per il bene degli animali. Invece di parlare male degli altri perche’ non raccogliamo 1000 volte i loro soldi e facciamo a vedere come si cambia il mondo? mi perdoni ma i veri Animalisti quelli con la A maiuscola come me ne hanno STRAPIENI I COGLIONI delle chiacchiere politiche di STO CAZZO DI PAESE in mano alla MAFIA DEI POLITICI (tutti !!!!). VOGLIAMO I FATTI !!! E NON SOLO IO MA IL 60 PER CENTO DEGLI ITALIANI CHE NON SONO ANDATI A VOTARE!!!! DI CUI SONO CERTO 2 TERZI SONO A FAVORE DI LEGGI PER GLI ANIMALI. CI SONO 9 MILIONI DI VEGETARIANI IN ITALIA CAZZO !!!! 900 MILA VEGANI ! PIU’ SVARIATI MILIONI DI SIMPATIZZANTI ANTICACCIA E ANTIVIVISEZIONE!!!! E NOI STIAMO CUI A PERDERCI IN PUTTANATE E LITIGI DEL CAZZO ! Le chiedo scusa per lo sfogo ma Lei presidente e’ la nostra unica speranza. dopodiche’ a me e a quelli come ci resta una cosa sola da fare…le valigie! ….e trasferirci in un paese civile. e godetevi il vostro Belpaese. Cordiali saluti.

  11. Pingback: Ecco come spende i soldi la LAV

  12. Pingback: Rizzi, Partito Animalista Europeo, Insulti e Minacce. Un movimento in circa di notorietà. | Scritti di un semplice cittadino

  13. Ma chi se ne frega delle altre ONLUS. Quando si scopre la magagna si è sempre a tirar fuori il concetto del “ma anche gli altri”.
    Se questi sono i conti effettivi della LAV c’è poco da sbraitare, prende un sacco di soldi per fare un decimo di quello che potrebbe fare perchè non c’è nessuna spiegazione di dove vadano gli altri fondi.
    Che poi ci sia qualcuno di buono in mezzo niente da dire, ma la mela buona non salva il cesto di marce, casomai succede il contrario.

  14. Pingback: Processo Green Hill: i testimoni dell’accusa tra errori e inesattezze | Scritti di un semplice cittadino

  15. Il problema dei test su animali si risolverà solo trovando test alternativi che non comportino la sofferenza o il sacrificio di cavie. È scandaloso che una onlus contro la vivisezione non eroghi tutti i fondi raccolti ai centri di ricerca che stanno cercando di risolvere il problema…. chi fa donazioni o destina i 5×1000 alla LAV dovrebbe essere informato di questo scandalo. È evidentemente più gratificante sventolare bandiere che risolvere il problema alla radice. Fino a quando non verranno introdotti test alternativi ci saranno comunque animali da laboratorio che verranno sacrificati.

    • Il fatto e’ che la LAV non si occupa solo di test su animali,ma anche delle altre forme di maltrattamento sugli animali che purtroppo sono moltissime.Io personalmente destino il mio 5 per 1000 alla LAV e sono molto soddisfatta del suo operato.

  16. i TEST BELLICI SONO A FAVORE DELLA VITA? E I TEST DEI COSMETICI? Se pensate che i traguardi della LAV siano incamerare piu’ soldi e non combattere la S.A non dovreste temerla tanto da creare addirittura un blog per cercare di screditarla.

    • Benedetta , evidentemente ignori che in europa da molti anni è illegale fare test animali sui cosmetici e che dall’anno scorso è illegale fare test animali anche su ingredienti cosmetici. Solo i disinformati possono preferire un cosmetico pensando che non è testato su animali. Pubblicizzare un cosmetico come non testato su animali è ingannevole, visto che tutti lo sono.

  17. Perché te la prendi proprio con la LAV? Perché non provi a screditare le altre ONLUS? Ce ne sono tantissime. Le altre sono tutte brave e virtuose?Tra l’altro da quando ricevono il contributo statale si sono moltilplicate come funghi (la LAV esisteva gia’ da parecchio tempo prima che venisse introdotta questa pratica). E le altre associazioni animaliste? WWF, LIPU,GREEN PEACE (che io stimo moltissimo). Forse perché non combattono contro la SPERIMENTAZIONE ANIMALE? E come mai questo blog proprio all’indomani di risultati importantissimi ottenuti contro la S.A? Decreto “restringi vivisezione”, chiusura di GREEN HILL , abolizione dei test sui cosmetici ? RISULTATI OTTENUTI DOPO 35 ANNI DI LOTTE ? Prima ignoravi L’esistenza della LAV ?

    • Chi è contro la sperimentazione aniimale è CONTRO LA VITA.
      SOLO la sperimantazione animale ha permesso di ridurre le malattie, le CAZZATE DELLA LAV, invece, SONO CONTRO LA VITA, non per nulla i grullini la seguono.
      Quali sono i traguardi della lav, quelli di incamerare più doldi?
      Quelli di pagare i grullini in parlamento?

      • lo ribadisco: la LAV combatte tante altre forme di sfruttamento e di maltrattamento degli animali e lo fa egregiamente

      • pagare i grillini ? CHE ENORME FESSERIA! I GRILLINI HANNO RINUNCIATO AL FINANZIAMENTO PUBBLICO E SI SONO RIDOTTI LO STIPENDIO DELLA META’. PERCHE’ NON VI PREOCCUPATE DEGLI ALTRI POLITICI CHE RUBANO MILIARDI E STANNO ROVINANDO L’ITALIA!!

    • Chi è contro la sperimentazione animale è CONTRO LA VITA.
      SOLO la sperimentazione animale ha permesso di ridurre le malattie, le CAZZATE DELLA LAV, invece, SONO CONTRO LA VITA, non per nulla i grullini la seguono.
      Quali sono i traguardi della lav, quelli di incamerare più soldi?
      Quelli di pagare i grullini in parlamento?

    • ma che pagliacciate.. che la LAV sia diventata una associazione a delinquere finalizzata ad intortare ingenui per ottenere soldi è evidente. E’ l’unica ONLUS a farlo? Probabilmente no. Perchè prendersela con loro? Perchè è una delle poche che stà danneggiando gravemente e velocemente lo stato e relativi cittadini.
      L’operato del WWF e quello della LAV sono MOLTO diversi, sia per metodologia, sia per obiettivi, idem per gli altri movimenti (per quanto l’operato di Green Hill sia criticabile in alcuni casi).
      I 35 anni di lotte li può mettere dove ti pare, una associazione che spende più in pubblicità che in attività finalizzate all’ottenimento dello scopo sociale è quasi fuori legge. Una associazione che prende immagini decontestualizzate e dichiara il falso per sostenere le proprie ragioni è ridicola.. e credo che nessuno può negarlo a prescindere dall’essere d’accordo o meno sulla utilità della sperimentazione animale.
      Che poi un blog sia nato davvero in risposta a certi fatti o meno (cosa ridicola ma “facciamo finta che Big Pharma faccia il blogger”), ciò non toglie la necessità di riflettere sulle cose. Se son vere a maggior ragione, ma se son false è tuo dovere smentirle.

      • La LAV è un’associazione a delinquere? La LAV danneggia lo stato? ma queste sono fesserie gigantesche!! E poi in questo post c’e gia’ una grande contraddizione:prima dici con tanta sicurezza che la LAV è un’associazione a delinquere poi non sei sicuroi se queste cose sono vere o false.Poi rifaccio la fatidica domanda per la quale non ho avuto ancora risposta : SE LA LAV NON COMBATTE LA S.A CHE VOI TANTO SOSTENETE DOV’E’ IL PROBLEMA ? Attendo poi con ansia le indagini su tutte le altre onlus.

      • LA LAV DANNEGGIA LO STATO? CHE BAGGIANATA PAZZESCA!! L’ITALIA E’ UN PAESE CHE VA A ROTOLI PER BEN ALTRI MOTIVI!!

    • Io ero iscritta da giovane al WWF, e mi sono ritirata dopo che mia sorella (insegnante di scienze naturali) mi ha messo in guardia e ho quindi verificato le tante contraddizioni e i tanti conflitti di interessi dell’ associazione. Un’ associazione che è autorefernziale e che dice NO a prescinedre a mille cose. Idem con geen peace: mi ero iscrita perché ero contro la caccia alle balene, ma nel tempo ho visto che combattono anche tante cose che non sono da combattere e -soprattutto- con mezzi prevaricatori se non addirittura violenti. Quanto alla LAV, nella mia regione c’ è un canile dove una volta è stato portato l mio cane che mi era scappato. Dopo pochi giorni lì me lo hanno restituito in condizioni MISEREVOLI, e io gli ho dato anche un bel po’ di soldi! Poi ho saputo, dal mio e da altri veterinari, che ostacolavano in ogni modo l’ingresso di estranei -in particolari dei veterinari- perché l’ accoglienza dei randagi è un business. Prendono un tot a cane dal comune, si fanno pagare da chi -come me- va recuperare il proprio cane smarrito, e nessuno sa quanto effettivamente spendono per mantenerli, come li tengono e se comunicano prontamente i decessi e le consegne (cioè se intascano effettivamente i soldi solo per i cani che hanno e non anche per quelli che non hanno più).

      • Davvero WWF e Green peace non sono associazioni serie? E dire che ne avevo sentito parlare così bene. Io sono contrario al maltrattamento degli animali,tuttavia sapere che delle associazioni che dovrebbero difendere per prime i diritti delle altre specie animali,nonché dell’ambiente in cui viviamo,siano in realtà di dubbia moralità e che agiscano spesso per il proprio tornaconto mi lascia davvero sconcertato. Potresti per favore dirmi quali sono alcune delle contraddizioni e soprattutto alcune delle “battaglie” che tali associazioni avrebbero combattuto per il proprio interesse personale? Veramente green peace,associazione di stampo “non violenta”,ha agito mediante questa? Perdonami per tutte queste domande,ma dato che ne hai fatto parte,puoi darmi delle informazioni. Pensavo fossero associazioni serie,soprattutto green peace. Sarei molto curioso di sapere qualche cosa in più sulla tua esperienza. Spero mi risponderai e grazie in anticipo.

    • La chiusura di Green Hill è stata l’ennesima farsa che mi ha fatto rivalutare questa associazione, le altre almeno approvano la linea delle 4R, voluta dai ricercatori. Fosse per me l’avrei bloccata sin dal 2004 con la storia dei “combattimenti tra cani”. Ho detto tutto

  18. Ottimo articolo che evidenzia (ove ce ne fosse ancora bisogno) la ruffianeria scandalosa di certe ‘associazioni virtuose’, il cui unico vero scopo è, come al solito, incassare con ogni mezzo. Bisogna iniziare a combattere in modo pratico simili porcherie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...