L’omofobia è la vera malattia. Sentinelle in Piedi e Cervelli in Fuga


Il 5 Ottobre 2014 un gruppo di persone, definitosi “Sentinelle in Piedi” ha deciso, in 100 piazze italiane, di manifestare, in silenzio e leggendo un libro, contro il DDL Scalfarotto e contro le unioni fra persone dello stesso e le adozioni omosessuali.
Osservando bene il loro sito internet, infatti, si nota che le “Sentinelle” non manifestano solamente per la “libertà di espressione” ma anche per la “tutela della famiglia naturale formata da un uomo ed una donna“.
Questa precisazione è per rispondere a chi, in questo periodo, mi ha accusato dandomi del “comunista” solamente perché favorevole al riconoscimento dei diritti da parte di ogni tipo di coppia.

Intanto, cosa è il DDL Scalfarotto?
Qui potete leggere il testo intero del Disegno di Legge approvato in data 19/9/2013 alla Camera dei Deputati ed ancora in attesa di approvazione al Senato. Qui, intanto, sorge la prima domanda. Perchè manifestare contro un provvedimento ancora molto lontano dall’approvazione definitiva? Che senso ha battersi per la “libertà di espressione” quando questa non è assolutamente messa in discussione?
Le “Sentinelle in Piedi”, comunque, sono molto confuse su questo Disegno di Legge che, erroneamente, viene da alcuni di loro definito come “Decreto Legge” cosa molto differente.
Il Disegno di Legge Scalfarotto, comunque, al contrario di quanto riferito dalle Sentinelle non vuole assolutamente limitare la libertà di espressione. Basta, infatti, andare a leggere il comma 3-bis che sostiene che “..non costituiscono discriminazione, né istigazione alla discriminazione, l’espressione di liberi convincimenti…”
Anche dopo l’approvazione del DDL, dunque, potrete manifestare contro il matrimonio gay e le “adozioni gay”  ma, ovviamente, non potrete dire che gli omosessuali vadano incarcerati, torturati o uccisi. Semplice no?
Ecco, quindi il primo motivo della vostra manifestazione è insensato. Perché manifestare quando la vostra libertà di opinione resterà non-punibile?

Arriviamo, però, al fatidico 5 Ottobre giorno delle proteste.
Le Sentinelle in piedi, in qualche città come Bologna e Napoli sono state aggredite da membri di Centri Sociali. Ovviamente, tengo a precisarlo, sono CONTRARIO ad ogni tipo di violenza fisica e verbale. Le stesse sentinelle, però, non hanno tardato in alcune città a minacciare i contromanifestanti come ben visibile da questo filmato che riguarda l’evento di Napoli. Per quale motivo, dunque, se lottate per la “libertà d’opinione” insultate chi la pensa in modo diverso da voi?

La maggior parte delle contromanifestazioni, comunque, è stata ben differente.

10672325_707974689289529_9160993327517374916_n

10694298_10152733986229836_7419031235408326524_o

Come potete vedere da queste fotografie la protesta più bella ed efficace è stata quella “del Bacio”. Molte coppie dello stesso sesso, infatti, hanno deciso per un bacio collettivo protestando contro il bigottismo degli ultracattolici. Tutto normale no? Come si può punire l’amore?
Mica tanto.  La procura della Repubblica di Perugia, infatti, ha indagato i ragazzi per “disturbo della quiete pubblica“. Come è possibile che un bacio disturbi la quiete pubblica? Ecco, NON e’ possibile. Per quale motivo, quindi, le “Sentinelle in Piedi” che tengono così tanto alla libertà d’espressione non manifestano anche contro queste violazioni della libertà stessa?

1689634_10203146858457959_4045412312305122465_n

Altro caso di REALE violazione della libertà d’espressione è stato quello di un ragazzo di Bergamo che, per “trollare” le Sentinelle, si è vestito da Hitler facendo una parodia dei nazisti dell’Illinois del film “Blues Brothers” di Landis.
Il ragazzo è stato prelevato dalla Digos e rischia l’accusa di “apologia di fascismo”. Perché le Sentinelle non protestano anche contro la Legge Scelba?

Semplice. Alle Sentinelle in Piedi non interessa assolutamente la libertà di espressione. Vogliono solamente dimostrare il loro disprezzo nei confronti di omosessuali e di persone che, invece, non vogliono limitare i diritti individuali. Come fanno, perciò, alcune delle sentinelle a definirsi “liberali”?

Ecco.
Secondo le “Sentinelle in Piedi” il matrimonio omosessuale è da condannare perché “contrario alla famiglia naturale formata da un uomo e da una donna”. Cosa è la “famiglia naturale”? E’ quel refuso cattolico che si ispira alla “Sacra Famiglia”?

10155751_1525804357659643_4092703806886393621_n

Questa sembra la risposta più efficace oltre che più divertente.

Altro punto contro il quale si schierano le “Sentinelle in Piedi” è la possibilità, da parte di coppie omosessuali, di adottare bambini.
Secondo loro, infatti, i bambini potrebbero subire “cattive influenze”. Questa teoria è stata inizialmente sviluppata dal sociologo texano Mark Regnerus e pubblicata sul Washington Post.
Peccato che, qualche tempo dopo, la stessa ricerca sia stata smentita dallo stesso autore e da altre decine di ricerche

 

Un bambino, per crescere, ha bisogno di un padre e di una madre?

Un bambino, per crescere, ha bisogno di un padre e di una madre?

 

L’omosessualità dei genitori può influenzare l’orientamento sessuale dei figli (renderli più facilmente gay/lesbiche)?

L’omosessualità dei genitori può influenzare l’orientamento sessuale dei figli (renderli più facilmente gay/lesbiche)?

Come facilmente verificabile su questo sito internet ed attraverso queste brevi risposte una famiglia omosessuale è in grado di dare amore e di crescere i figli allo stesso modo di una famiglia eterosessuale.
L’unico problema, per un bambino figlio di una coppia omosessuale è proprio l’omofobia delle persone che “potrebbero prenderli in giro”.
Anche l’ APA (Associazione degli psicologi Statunitensi) in un suo documento ha voluto smentire i danni provocati dal vivere in famiglie omosessuali o monogenitoriali

Insomma, le Sentinelle in Piedi non hanno ragioni per andar contro qualcosa che, la maggioranza della comunità scientifica, ha definito perfettamente “naturale” e senza controindicazioni.

Perché manifestano allora? Semplice. Perché sono omofobi. E l’omofobia è la VERA MALATTIA.

Advertisements

15 thoughts on “L’omofobia è la vera malattia. Sentinelle in Piedi e Cervelli in Fuga

  1. “La religione può essere ereditaria oppure una libera scelta, l’omosessualità no. Quest’ultima non è nient’altro che l’amore o l’attrazione tra due persone dello stesso sesso e, pertanto, non è una malattia come lo è invece l’omofobia.”

    ~Jean-Paul Malfatti, aspirante poeta e libero pensatore italo-americano

    AP ― http://tinyurl.com/AP250814
    FC ― http://tinyurl.com/FC260814
    PP ― http://tinyurl.com/PP231083

    Contesto: Religione, omosessualità e omofobia.

  2. L’ignoranza non ha limiti, soprattutto quando si manifesta in carne e ossa e in “piedi”.

    ~Jean-Paul Malfatti

    Fonte: http://tinyurl.com/statuevive

    Dedicata a tutti coloro che si danno il titolo di “Sentinelle” e si riuniscono nelle piazze italiane, stando “in piedi” per ore e ore, dritti come alberi, a leggere (o far finta di leggere) un libro, solo per soddisfare il loro malato bisogno di protestare contro un qualcosa che, se vai a chiederglielo, manco sanno.

  3. Nell’articolo è scritto che con l’approvazione del DDL si potrà manifestare ancora contro adozioni gay ecc.. in quanto non rientrano nel comma 3bis, ma proprio qui sta il problema,e lo ha dimostrato anche la recente bufera che si è scatenata attorno al caso D&G, dove i famosi stilisti si sono dichiarati a favore della famiglia tradizionale e in seguito a questo fatto sono stati dichiarati addirittura omofobi!! Dov’è la loro libertà di pensiero? Dove sarà la mia se verrà approvato il DDL e il mio pensiero è ritenuto omofobo?

  4. Pingback: Sentinelle in Piedi e Cervelli in Fuga – Intervista a Giampietro Belotti | Scritti di un semplice cittadino

  5. Non è come dici. Ti manca un’informazione: una manifestazione pubblica non può essere disturbata da “contromanifestanti”. Si tratta di un reato. Andare a provocare chi sta manifestando il proprio pensiero è, per prima cosa, poco rispettoso (organizza una tua manifestazione per manifestare il tuo pensiero), per seconda cosa, giustamente vietato dalla legge: prevenire scontri tra opposte fazioni è cosa buona e giusta.

    Poi, dai tanta evidenza ad UN SINGOLO gesto di esasperazione di una sentinella, che fa un semplice gestaccio, ma ometti le DECINE di aggressioni fisiche. Ci sono stati sputi in faccia, persone ricoverate, bambini maltrattati.

    • Adesso abbiamo anche le Sentinelle in piedi…se ne sentiva proprio il bisogno. Aspettiamo con ansia le manifestazioni fantasiose di talebani e combattenti Isis. Tanto per non farsi mancare niente…

    • Esatto…vedo che non sono l’unico a pensarla così!

      L’omofobia non si combatte con l’eterofobia. Se noi gay passeremo a combattere l’omofobia in modo così fanatico e terroristico, finiremo prima o poi per cadere e morire sulla sabbia della spiaggia dei nostri sogni, abbracciati alla bandiera dell’eterofobia. Dunque, smettiamola con l’egocentrico esibizionismo e con le provocazioni gratuite. Combattiamo per i nostri diritti, ma senza troppo “pride” per non fare il gioco degli omofobi o dei bigotti.

      Jean-Paul Malfatti (Incastro di brevi riflessioni su omosessualità, omofobia, eterofobia e gay pride)

      http://tinyurl.com/AP270814
      http://tinyurl.com/FC100214
      http://tinyurl.com/AP161113

  6. Ottimo articolo, complimenti. Talmente chiaro che le uniche persone a non capirlo saranno proprio quelle sedicenti “Sentinelle in piedi”. D’altro canto, hanno tutto il diritto di esternare il proprio punto di vista: è il modo migliore che le persone dotate di buon senso civico hanno per capire al volo che razza di individui siano, quelli.
    Ciao!
    Luca

  7. Riguardo al ragazzo di Bergamo, ho una piccola correzzione: si è ispirato ai personaggi dei nazisti dell’Ilinois del film “Blues Brothers” di Landis, non al film “Illinois” dei Blues Brothers. E il simbolo al braccio non è la svastica, ma quello usato da Chaplin ne “Il Grande Dittatore”.

  8. Sinceramente non riesco a capire il problema: in che modo le coppie omosessuali metterebbero a rischio quello etero?
    Non ha senso!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...