Complotti, Complottisti, Varie ed Eventuali, una breve guida per…sconfiggerli.


Dopo essermi occupato principalmente di lobby animaliste, di ricerca e di sperimentazione animale credo sia necessario occuparsi più in generale di un fenomeno che, negli ultimi anni in particolare, sta coinvolgendo tutto il mondo ed in particolare l’Italia: Il complottismo selvaggio.
Intanto, chi è un complottista? Un complottista è una persona che, di fronte ad ogni notizia, dalle più piccole alle più grandi, fa il solito commento: “E’ un complotto!!11!!”. Pensa, dunque, che ogni notizia sia stata manipolata dalle fonti di informazione e dai potenti che secondo lui controllano il mondo.
Chi sono questi potenti? Secondo il “complottista medio” il mondo è gestito da una società segreta, definita il Nuovo Ordine Mondiale (NWO, New World Order in inglese). Il fine ultimo del Nuovo ordine mondiale sarebbe il controllo di ogni Stato al mondo ed infine, il dominio sul mondo stesso.

 

Simbolo del Nuovo Ordine Mondiale

Simbolo del Nuovo Ordine Mondiale

 

La teoria sul Nuovo Ordine Mondiale, sviluppata nel XIX Secolo ha preso vigore dopo le dichiarazioni del presidente statunitense George Bush Sr che, l’11 Settembre (eh si, proprio l’11 Settembre, data che ritroveremo in seguito) del 1990 ha parlato, in una intervista, di “creare una cooperazione con la Russia al fine di creare un nuovo ordine mondiale”.
Apriti cielo. Da quel momento la teoria complottista ha iniziato a diffondersi, a macchia di leopardo, in tutto il globo.
Questo Nuovo Ordine Mondiale, però, secondo i complottisti utilizza vari metodi per acquisire sempre maggior potere. Un collegamento, molto diffuso fra i complottisti, è quello fra il NWO ed il “Gruppo Bilderberg”. Cosa è questo gruppo? Intanto, fino a prova contraria, non si può parlare di un gruppo ma solamente di una “conferenza” che si tiene annualmente fra circa 130-140 membri provenienti da una ventina di Paesi al Mondo. Secondo i complottisti, guidati da Daniel Estulin (autore del libro “Il Club Bilderberg”) queste riunioni, tenute fra i principali artefici della scena politico-economica mondiale permettono agli stessi di “controllare il mondo”. In realtà le riunioni sono solamente appuntamenti “informali” di aggiornamento e non vi è alcun collegamento fra i membri del Club ed i poteri politici del mondo. Le riunioni, inoltre, si tengono in segreto e non sono registrate (altra critica posta dal libro di Estulin), proprio per permettere ad ogni partecipante di agire in piena libertà e di non essere condizionato o giudicato da media presenti per le sue parole.

 

Paesi dei membri dell'ultima "Riunione Bilderberg"

Paesi dei membri dell’ultima “Riunione Bilderberg”

Adesso, dopo un piccolo accenno alle teorie complottiste, si può passare all’analisi dei complotti più diffusi in particolare nella rete:

 

 

11 Settembre 2001, Attentato “Autorganizzato”

Uno dei complotti più diffusi a livello globale è quello sulla reale “provenienza” dell’attentato terroristico dell’11 Settembre negli Stati Uniti d’america quando, a NY e Washington D.C. Tre aerei hanno colpito il WTC ed il Pentagono.
Le più diffuse teorie presenti relativamente all’11 Settembre sono due:

L’11 Settembre è stato un attacco alieno

Questa teoria è stata diffusa da John Lear, figlio di Bill Lear, fondatore della LearJet che ha evidenziato che, a suo parere, un Boeing 767 (l’aereo UA175 schiantatosi contro la Torre Sud) non avrebbe mai potuto colpire il World Trade Center.
Perchè, vi chiederete? Semplice, secondo Lear un Boeing non avrebbe mai potuto raggiungere i 900 km/h a meno di 1000 metri di altezza per colpa delle “forze di resistenza” e, qualora fosse riuscito a raggiungere le torri, si sarebbe dovuto “accartocciare” su sé stesso nel momento dello schianto con con le colonne d’acciaio.
La boiata di questa teoria è subito evidente con una domanda: “Come avrebbero fatto gli americani ad inventarsi le figure degli aerei?”. Beh, la risposta potrebbe semplice essere che, per fingere la presenza degli aerei (che sarebbero False Flag secondo i complottisti) sarebbe stato necessario l’utilizzo di ologrammi. Nessuna tecnologia terrestre, però, può permettere degli ologrammi tanto precisi da fingere la presenza di due aerei. Lear, però, ha la risposta pronta e da la colpa ai Grays, alieni grigi che, secondo le sue teorie, collaborano con il NWO al fine di dominare il mondo.
Insomma, come si fa a credere a certe cose?

Quella del WTC è stata una demolizione programmata organizzata dal Governo Americano per iniziare una guerra contro alcuni Paesi nel Medio Oriente

Seconda teoria, diffusa da molti media e politici occidentali (non ultimi alcuni parlamentari del Movimento 5 Stelle) è quella della demolizione controllata. Secondo queste persone, infatti, gli USA avrebbero usato l’attentato come pretesto per attaccare prima l’Afghanistan e poi l’Iraq al fine di iniziare una nuova guerra e di potersi appropiare del petrolio del Medio Oriente. Artefici di tutto ciò? Le lobby petrolifere e quelle della armi, fortissime negli Stati Uniti. Come avrebbero fatto, però, delle cariche esplosive ad essere piazzate alla base di due torri in una città come NY sempre piena di turisti e di lavoratori?

Ecco, sarebbe impossibile.
Peraltro, resterebbe sempre il problema degli aerei. Come avrebbero fatto due aerei a scomparire all’interno del territorio degli Stati Uniti continentali? E, sopratutto, che fine hanno fatto i passeggeri?
A questo, i complottisti, non rispondono.

Per trovare alcune risposte alle vostre domande comunque potete visualizzare questi quattro link:

LINK 1LINK 2LINK 3LINK 4

Dove degli esperti, analizzando fonti attendibili e rapporti ufficiali e non hanno risposto a tutte le possibili domande dei complottisti.

 

 

                                                                                                                                                          Vaccini e Autismo. Correlazioni? No Grazie.

Altra bufala molto diffusa in rete in particolare fra i siti animalisti e vegani è quella dei “vaccini che provocano l’autismo”.
Da cosa nasce questa bufala?
Un giorno di qualche tempo fa un blogger lancia una notizia sconvolgente: la FDA Americana ha inserito l’autismo fra le possibili conseguenze del vaccino Tripedia DtaP della Sanofi. Scandalo! “Gli americani finalmente vuotano il sacco!!11! I vaccini fanno male11!!”

TETANO-AUTISMO

 

Ecco, anche questa, come avete potuto notare negli ultimi mesi è una grandissima bufala.
Basta, infatti, leggere completamente il rapporto della FDA su reazioni avverse dei prodotti approvati. Ecco, leggendo il bugiardino incriminato potete leggere che “le segnalazioni sulle reazioni avverse non sono controllate e sono a pura discrezione degli utenti”. Ecco spiegato il misfatto; la FDA ha solamente riportato alcune delle segnalazioni ricevute senza vi sia un controllo da parte dei tecnici e degli scienzati.
Puro allarmismo? Assolutamente SI.

P.s. Vaccinate i vostri figli, sempre e comunque (e qui avete dei motivi per farlo)

vaccino-FAQ-copy-1

                                                                                                                                                             

 

                                                                                                                                                     Medicina, Big Pharma e Sperimentazione Animale.

Siamo arrivati all’ultimo punto di questo articolo riepilogativo su alcune delle tesi complottiste più diffuse (dovessi elencarle tutte sarebbe necessario scrivere un libro)
Qui cercherò, solamente, dopo una breve introduzione, di elencarvi un po’ di “bufale mediche” diffuse dagli anni ’90 ad oggi.

Per introdurvi il discorso però, è necessario parlare proprio di questa “Big Pharma”. Cosa è “Big Pharma”? Una azienda? Una casa farmaceutica? No, nulla di tutto ciò.
Big Pharma è, secondo i complottisti, una sorta di “accordo” e di “cospirazione” con la collaborazione delle principali case farmaceutiche inglesi e statunitensi. Il nome “Big Pharma” deriva dal libro “Big Pharma, How The World Biggest Drug Company Control Illness” scritto nel 2006 dal giornalista britannico Jacky Law. Secondo questo libro (si, mi sono divertito a leggerlo, davvero) le case farmaceutiche “sfruttano i malati per ottenere il massimo profitto” e “producono farmaci senza nessuna utilità solamente per farsi finanziare ulteriormente dai governi”. Questa teoria deriva, in particolare, dal fatto che le case farmaceutiche si siano arricchite negli ultimi anni e che, in contemporanea, siano cresciute le spese sanitarie dei governi. C’è correlazione? Ovviamente no, ma andarlo a spiegare a molte persone è difficile.

Qui vi elenco alcune delle bufale mediche più diffuse con dei link in cui capirete il motivo per il quale sono delle bufale belle e buone:

Stamina
Metodo di Bella
– Sperimentiamo sui carcerati!
Vaccini e Bufale..

noMMR
[Rapporto fra vaccini (linea gialla) e autismo (linea rossa) assolutamente NON PROPORZIONALE]
Cura Simoncini, Bufala Pericolosa?

Ora vi chiederete, hai dimenticato le scie chimiche? No, assolutamente. Sicuramente quello delle “scie” è uno degli argomenti più interessanti da trattare quando si parla di teorie del complotto.

scie_chimiche

Non le tratto, se non con dei link che vi posterò in seguito per un semplice fatto: Le scie chimiche sono semplicemente scie di condensazione e nessun complottista potrà combattere questo
Le scie di condensazione, ovviamente, sono un fenomeno normalissimo e di facile analisi. Possono formarsi, infatti, o quando i gas di scarico derivanti dalla propulsione aerea aumentano localmente la percentuale di umidità dell’aria fredda inducendo la condensazione del vapore acqueo oppure quando le ali dell’aereo causano una diminuzione della pressione dell’aria e quindi una diminuzione della temperatura (basta studiare Boyle e Gay-Lussac, nulla di anormale) che causa la condensazione del vapore acqueo.
Nulla di strano, quindi.

Se poi volete approfondire vi consiglio questi link:

Scie Chimiche, un FAQ per capire
Scie Chimiche, NESSUNA prova
Analizziamo un po’ le scie di condensazione…

Ovviamente non tutti apprezzeranno quest’articolo, in particolare Straker Rosario Marcianò, il disinformatore italiano per eccellenza.
Spero, però, che voi l’abbiate apprezzato

P.s. Informazione di Servizio.
Il mio articolo sulla LAV è finalista alla Festa della Rete di Rimini nell’ambito del BlogFest 2014 per la categoria “Miglior Articolo”.
Qui, se volete, potete votarlo fino al giorno 11 Settembre (altra casualità? ehehehe).
Vi ricordo che per rendere il voto valido è necessario votare per almeno 10 categorie.

Advertisements

26 thoughts on “Complotti, Complottisti, Varie ed Eventuali, una breve guida per…sconfiggerli.

    • …e naturalmente come poteva (non) “rispondere” dopo una settimana il complottista a cui fa comodo non farsi manco 2 domande in quanto limitato dal suo stesso complotto ossia che non n’esistano a prescindere allo stesso modo di chi invece ne vede dappertutto?!

  1. Sarò sincero.
    Intanto grazie a te di avermi fatto conoscere Mazzucco, Attivissimo ahimè già lo conoscevo per la sua fama negativa ma mi sembra strano che tu non ne abbia mai neanche sentito parlare perché è molto conosciuto in rete e non da poco.
    Hai ripetuto più volte la tua cattiva opinione sui video che ti ho consigliato, ma senza spiegare che cosa ci fosse in quei video per farti avanzare tale giudizio, l’unica cosa che mi pare di aver capito è che, a tuo parere, Mazzucco commetterebbe le stesse cose di cui accusa Attivissimo, però: primo, a me sembra al massimo che si focalizzi troppo sul sedicente sbufalatore piuttosto che sulla presunta bufala in sé; secondo, ciò non toglie che Attivissimo si serva dei mezzucci di cui viene accusato (sopra avevo riportato anche un altro paio di sue asserzioni sull’11-9 smentite da immagini e video); terzo, i documenti (come quello del PNAC dei neoconservatori, come quelli dell’FBI relativi alle telefonate da cellulare di passeggeri dell’aereo) e le testimonianze sono lì e non c’è Attivissimo che possa rimuoverli con la retorica.
    Ho trovato la traduzione italiana di uno studio (sottoposto a revisione paritaria) che se vuoi puoi leggere qua: http://subito911.altervista.org/studio_nanothermite.pdf
    Prima ti avevo riportato gli unici studi che su quel sito avevo trovato in formato PDF, effettivamente tranne uno (Dreger) sono tutti di Legge, ma altri sono per esempio di Gregory Urich, Wayne Trumpman, Jim Hoffman (che comunque neanch’io conoscevo in quanto non è quello il mio settore di studi), e ripeto che non sto cercando di portare prove di un complotto, ma di mostrare quanto la cosiddetta versione ufficiale presenti dei buchi, troppi perché io possa considerarla attendibile, perché mi fidi del fatto che quel che riporta sia effettivamente ciò che accadde quel giorno, a prescindere da ciò che è davvero accaduto.
    Ma alla fin fine, io e te siamo semplicemente umani, e tutto questo è perfettamente normale: chi crede a qualcosa come la versione ufficiale ritiene anche inconsciamente non veritiere le fonti che lo contraddirebbero, chi ritiene quelle fonti vere sarà portato più a credere a tali smentite che non alla prima versione che non considererà attendibile, e questo per meccanismi psicologici tipicamente umani che ci rendono difficile cambiare idea, tenendoci perlopiù sulle nostre posizioni.
    Siccome, e questa è la cosa di cui più mi rammarico, NESSUNO saprà mai certamente quale sia la verità al 100% su questo episodio, ci saranno sempre versioni diverse su come sono andate le cose perché, diversamente che per “la dieta veg/limone&peperoncino/NaHCO3 cura il cancro”, temo non arriverà mai la prova schiacciante e definitiva ma, per le varie prove portate dall’una o dall’altra parte, bisognerà sempre fare un, per quanto minuscolo, salto di sola fede, ed è in questo che ci considero tutti a malincuore sconfitti.
    (Risposta @ Michele)

  2. “l’unico caso di edificio in struttura d’acciaio mai crollato per un incendio è quello dell’11 settembre”. Così ad occhio credo che sia anche l’unico caso in cui su due edifici in acciaio si siano schiantati a qualche centinaio di km/h due 767 carichi di carburante. Magari non vuol dir nulla ma forse la cosa non è trascurabile…

      • “Così ad occhio credo che sia anche l’unico caso in cui su due edifici in acciaio si siano schiantati a qualche centinaio di km/h due 767 carichi di carburante. Magari non vuol dir nulla ma forse la cosa non è trascurabile…”
        perchè la correlazione è fra l’acciaio fuso e gli aerei schiantati, non fra l’acciaio fuso ed il calore sprigionato…

  3. Ho letto i pdf che mi hai inviato e visto (sopportato) gli altri due video: riguardo ai filmati di Mazzucco faccio a meno di pronunciarmi ulteriormente, dato che finirei solo per ripetermi. I testi che mi hai mandato, invece, portavano avanti un discorso quantomeno più strutturato che penso di aver, per sommi capi, compreso. I dati portati sono dettagliati ma lasciano comunque parecchi dubbi e le conclusioni direi che sono quantomeno audaci (magari è colpa del mio inglese o del fatto che non sono ingegnere). La cosa che però mi sconcerta maggiormente è che l’autore di tali elaborazioni (è Frank Legge vero?) fa il chimico, si occupa di agricoltura e biodiesel (???) e non ha mai pubblicato una mazza su alcuna rivista scientifica seria (quantomeno su internet non ve n’è traccia)! Ora, va bene che non bisogna farsi ossessionare dal principio di autorità ma il signore in questione non pare esperto del ramo; si occupa forse di crolli e strutture in acciaio nei ritagli di tempo? In ambito scientifico, di solito, funziona così: se hai una tesi, la documenti e la presenti agli esperti, pubblicando su riviste o tramite peer review. Gli esperti la valutano. Se sopravvive alla loro valutazione, allora vale la pena di parlarne. Partorire una teoria, pur elaborata, su una questione tecnica, non è che il primo passo; come per le ricerche in campo medico, non basta asserire qualcosa che pare vero perché questo lo diventi automaticamente. Il processo richiede anche la validazione di altri esperti del medesimo campo in oggetto (veri), cosa che qui nessuno si è sognato di fare. Sarà stato snobbato volontariamente? Ammetterlo vorrebbe dire equipararsi ad un complottista di serie B e, sinceramente, non pari appartenere a quella tipologia di persona. Se invece questa verifica è stata e me la sono persa allora faccio ammenda e aspetto gli articoli di confronto e critica da parte di specialisti (ingegneri ecc.).

    P.S: Questo Attivissimo non l’avevo mai sentito (non sono poi così aggiornato) ma grazie alle tue argomentazioni mi è venuta voglia di sentire anche la sua campana e di questo ti devo ringraziare. Andrò perciò a dare un’occhiata anche al suo sito.

    A presto e buona investigazione!!!

    Biodiesel…mmmh, potrebbe anche andare!

  4. Figurati, fai bene a correggermi, la fretta non mi ha aiutato. Per quanto riguarda i video direi che ribadisco quanto ho detto sopra, per cui accetto volentieri il materiale che mi hai inviato, anche se dovrai attendere qualche giorno una risposta perché il mio inglese è arrugginito.

  5. Ciao
    Se mastichi l’inglese ti lascio qualche PDF su ciò che hai chiesto:
    911research . wtc7 . net/papers/dreger/GroundZeroHeat2008_07_10 . pdf
    911research . wtc7 . net/papers/dreger/GroundZeroHeatAppendix2008_07_10 . pdf
    911research . wtc7 . net/papers/legge/AccelerationCloseToG15 . pdf
    911research . wtc7 . net/papers/legge/PancakeTheoryFalseByNIST15 . pdf
    Non ci sono solo video su YouTube che sbugiardano persone come Attivissimo, ci sono anche le testimonianze delle persone coinvolte e di esperti che ci hanno messo la faccia (non ricordo se nei primi 2 video o negli ultimi 2, che vale comunque la pena guardare, diversi ingegneri/architetti intervistati rispondono in inglese che l’unico caso di edificio in struttura d’acciaio mai crollato per un incendio è quello dell’11 settembre). Ripeto che non sto sostenendo né teorie fantascientifiche sul volto di Bin Laden (o di Satana) visibile fra le fiamme o su Nostradamus che aveva previsto l’attentato o su improbabili cabale sui numeri 9 e 11, né che la verità è per forza quella sostenuta dai complottisti di tutto il mondo, ma solo che la versione “ufficiale” sia perlomeno in parte falsa. Non si tratta di rettiliani, UFO o John Titor, fregnacce pseudoscientifiche basate su prove falsate dimostrate essere tali da un’ordine di grandezza superiore di controprove. Anzi, se c’è qualcuno che è stato sgamato a mentire per portare gente dalla propria parte sono proprio debunker come Attivissimo, che in un altro video sosteneva che, per esempio, la buca di Shanksville è larga 50 metri e profonda 15 (questa qui http://3.bp.blogspot.com/_PcI9awojNLQ/SNQoLeNz8UI/AAAAAAAAB6o/1mZJlha7kbA/s640/931_Shanksville_01.jpg immagine presa proprio dal suo blog) (e se glielo fai presente stai “insultando i morti”), il WTC-7 è caduto all’indietro (anche se le immagini mostrano un crollo verticale e le macerie sono rimaste quasi tutte entro il perimetro dell’edificio) e, soprattutto, “le telefonate non sono state fatte con i cellulari” (cit.): sinceramente, al di là dei dati tecnici e della documentazione visiva, dovrei essere portato a credere a qualcuno che mente sapendo di mentire?
    P.S.: quello che sto per dire non è assolutamente un attacco alla tua persona che non avrei nemmeno motivo di fare, è solo un’osservazione che mi dà fastidio, per correggerti e nient’altro: “po’” vuole l’apostrofo non l’accento.

  6. Ciao
    Se mastichi l’inglese ti lascio qualche PDF su ciò che hai chiesto:
    http://911research.wtc7.net/papers/dreger/GroundZeroHeat2008_07_10.pdf
    http://911research.wtc7.net/papers/dreger/GroundZeroHeatAppendix2008_07_10.pdf
    http://911research.wtc7.net/papers/legge/AccelerationCloseToG15.pdf
    http://911research.wtc7.net/papers/legge/PancakeTheoryFalseByNIST15.pdf
    Non ci sono solo video su YouTube che sbugiardano persone come Attivissimo, ci sono anche le testimonianze delle persone coinvolte e di esperti che ci hanno messo la faccia (non ricordo se nei primi 2 video o negli ultimi 2, che vale comunque la pena guardare, diversi ingegneri/architetti intervistati rispondono in inglese che l’unico caso di edificio in struttura d’acciaio mai crollato per un incendio è quello dell’11 settembre). Ripeto che non sto sostenendo né teorie fantascientifiche sul volto di Bin Laden (o di Satana) visibile fra le fiamme o su Nostradamus che aveva previsto l’attentato o su improbabili cabale sui numeri 9 e 11, né che la verità è per forza quella sostenuta dai complottisti di tutto il mondo, ma solo che la versione “ufficiale” sia perlomeno in parte falsa. Non si tratta di rettiliani, UFO o John Titor, fregnacce pseudoscientifiche basate su prove falsate dimostrate essere tali da un’ordine di grandezza superiore di controprove. Anzi, se c’è qualcuno che è stato sgamato a mentire per portare gente dalla propria parte sono proprio debunker come Attivissimo, che in un altro video sosteneva che, per esempio, la buca di Shanksville è larga 50 metri e profonda 15 (questa qui http://3.bp.blogspot.com/_PcI9awojNLQ/SNQoLeNz8UI/AAAAAAAAB6o/1mZJlha7kbA/s640/931_Shanksville_01.jpg immagine presa proprio dal suo blog) (e se glielo fai presente stai “insultando i morti”), il WTC-7 è caduto all’indietro (anche se le immagini mostrano un crollo verticale e le macerie sono rimaste quasi tutte entro il perimetro dell’edificio) e, soprattutto, “le telefonate non sono state fatte con i cellulari” (cit.): sinceramente, al di là dei dati tecnici e della documentazione visiva, dovrei essere portato a credere a qualcuno che mente sapendo di mentire?
    P.S.: quello che sto per dire non è assolutamente un attacco alla tua persona che non avrei nemmeno motivo di fare, è solo un’osservazione che mi dà fastidio, per correggerti e nient’altro: “po’” vuole l’apostrofo non l’accento.

    • Ho guardato i primi due video (nel primo parla delle presunte fallacie smascherate) e posso dire che:

      1) L’unica fallacia logica vera che ha citato è quella ‘ad hominem’, le altre sono sue creazioni originali
      2) La maggior parte delle disquisizioni altro non sono che invettive contro questo Paolo Attivissimo senza cogliere in fallo l’avversario in modo evidente: nel caso dell’aereo scuro, ad esempio, la spiegazione di Attivissimo è comunque in sè coerente e Mazzucco infatti critica la sua sicumera più che l’argomento in sè (fallacia). In tal senso è lui che fa passare una critica di forma per una sul contenuto.
      3) Mi sembra che commetta gli stessi errori argomentativi che imputa ad Attivissimo: dice non si potrebbe esser sviluppato il calore necessario al crollo perché delle persone sarebbero riuscite ad uscire dall’edificio? Mazzucco non sarà troppo assertivo nel sostenere che ci sia correlazione certa tra le due cose (tra l’altro anche questa è una fallacia informale)? E’ veramente una prova certa come dice o è un pò ardito?

      La (2) e la (3) sono le impressioni che ho tratto dai primi due video. Oltre a video di Youtube non ci sarebbe qualcosa di un pò più preciso e tecnico? Tipo qualche ricerca documentata per specifico argomento (ad esempio schede tecniche che sostengano la demolizione volontaria ad esempio)?

  7. Uff… Niente, ci deve sempre essere qualcuno a cui fa comodo tacciarti di complottismo quando la scienza non c’entra niente… Come se in 2000 anni di Storia non fossero mai esistiti episodi del genere… Sulla moda del complottismo da scie chimiche e case farmaceutiche si è pure trasformato in moda il tacciare di complottismo chiunque osi mettere in dubbio le verità ufficiali su fatti come questo… Come se fosse la cosa più logica e normale che lo stato più potente del mondo se lo sia fatto mettere in quel posto da un qualche talebano in una grotta manco fosse Iron-Man… Talebani che avevano tutto da perdere e niente da guadagnare come infatti è stato, al contrario degli USA… E per provare che tutto questo sia normale si fa copia-incolla di URL da siti dichiaratamente parziali (qualcuno ha detto Attivissimo?) che manco si sono letti… Quando esperti indipendenti di architettura, ingegneria e demolizioni (statunitensi mica nord-coreani!) hanno mostrato come il crollo per dirne una abbia infranto una mezza dozzina di leggi fisiche… Senza contare che le risposte di chi obbietta tutto ciò con inganni dialettici e fallacie logiche siano state a loro volta sbugiardate… Niente, persino la mania del complottismo è diventata un caso di complottismo alla Giacobbo… Contenti loro…

    • “Senza contare che le risposte di chi obbietta tutto ciò con inganni dialettici e fallacie logiche siano state a loro volta sbugiardate”.

      Puoi farmi un esempio di uno di questi inganni dialettici e/o fallacie logiche, per favore?

  8. Certo, ognuno ha diritto ad avere ed esprimere la propria opinione, anche noi. L’importante è non affermare cose palesemente false, come le balle sulle scie chimiche… Che poi, per dirne una, il crollo delle Torri Gemelle presenti le caratteristiche di una demolizione controllata e non quelle di un cedimento spontaneo, è anch’esso un altro fatto, potrebbe voler dir tutto o niente ma un fatto rimane, come il progressivo ritiro dei ghiacciai e lo scioglimento delle calotte polari.

  9. Quindi è tutto chiaro, limpido e cristallino? Non esiste la benché minima possibilità che ci fosse qualcosa dietro? È questa una verità scientificamente appurata? No. Chi nega il riscaldamento globale, sbaglia perché la verità è un’altra ed è stata dimostrata; chi ritiene che sulle Torri Gemelle esista un’altra verità oltre a quella “ufficiale”, potrebbe sbagliare così come potrebbe aver ragione. Mettere esattamente sullo stesso piano questi e chi parla di complotti dei vivisettori e delle industrie farmaceutiche, scientificamente assurdi, è un anche solo piccolo neo, a mio parere ma credo non solo mio, per chi ha scritto articoli quali “Le 10 Cose sulla LAV che (non) vorresti sapere”

    • Io ho parlato, riguardo il 9/11, di tesi complottistiche non dimostrate.
      Le tesi dei complottisti, ad oggi, possono essere sbugiardate facilmente. Gli aerei sulle torri ci sono andati, senza se e senza ma e nessuna carica esplosiva è stata posta. Questo è appurato.
      Detto questo tu puoi pensare che gli americani abbiano dirottato gli aerei per far scoppiare una guerra ed io non posso essere certo del contrario così come tu non puoi essere convinto di ciò. Va dimostrato, però, e ciò è ovviamente impossibile ad oggi.

  10. Tacciare di complottismo chiunque si renda conto che nella storia delle Torri Gemelle ci sia del torbido e non sia stata detta tutta la verità a riguardo è allo stesso livello che sostenere che il riscaldamento globale non esista… Per tutto il resto, complimenti come sempre per la lotta alla disinformazione antiscientifica, animalara in particolare.

    • Il riscaldamento globale, purtroppo, esiste anche se molti non ci credono.

      L’11 settembre dei problemi ci sono stati, eccome. Problemi di comunicazione fra agenzie governative, problemi di organizzazione, minacce sottovalutate.
      Ma nessun “complotto”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...