Se volessi truffare? Fonderei una Onlus Animalista


Gli strumenti migliori per raccogliere fondi sono paradossalmente le associazioni non lucrative in particolare le Onlus, le Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale.
Nel mare magnum delle onlus, delle 235mila Organizzazioni non lucrative di utilità sociale presenti in Italia, (istituite con un decreto solamente nel 1997), nuotano gli squali, i maghi della “finanza creativa” e i pesciolini pronti ad abboccare.

in Italia possono ottenere la qualifica di Onlus associazioni che svolgano attività in uno o più settori citati dal articolo 10 del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460 “Riordino della disciplina tributaria degli enti non commerciali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale”. Esso stabilisce i requisiti che organismi come le associazioni, enti privati, fondazioni, comitati e società cooperative ed altre organizzazioni di carattere privato, devono possedere affinché possano essere definite “organizzazioni non lucrative di utilità sociale” (ONLUS);e che perseguano finalità di solidarietà sociale; ( link )
In qualità di Onlus è anche possibile partecipare a tavoli e commissioni che elaborano provvedimenti volti a normare i comportamenti della società civile, inoltre è possibile a collaborare in diverse sedi e in diversi modi, con le Istituzioni che rappresentano la società;

Le Onlus, vantano un regime fiscale agevolato, perché non costituiscono l’esercizio di attività commerciali quindi non pagano le tasse sui guadagni derivanti dalle varie attività svolte, le onlus potranno beneficiare persino dei contributi derivanti dall’iscrizione alle liste del 5×1000, inoltre c’è la possibilità per privati ed enti commerciali, di fare donazioni ( tramite banca, ufficio postale, carte di debito, carte prepagate, assegni bancari e circolari ) ed usufruire di detrazioni ( che crescono anno dopo anno: il 19% due anni fa, il 24% l’anno scorso e ora il 26%).

Tra le altre agevolazioni e le esenzioni sono previste anche: le esenzioni dall’Iva per le prestazioni ospedaliere, di cura, educative e di formazione e prestazioni socio sanitarie in generale; l’ esenzione dell’imposta di bollo e dell’obbligo di emettere scontrino fiscale (solo per le attività istituzionali di utilità sociale); l’ esenzione delle tasse di concessione governativa; l’esenzione dell’imposta di successione e donazione; l’esenzione dell’imposta sull’incremento del valore degli immobili…

Per continuare a leggere:

Se volessi truffare? Fonderei una Onlus Animalista.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...